Burundanga, di Alessandro Raschellà

Copertina_Burundanga.indd

Un’opera ricca di sottotesti, pervasa da pessimismo e disperazione in un viaggio grondante sangue e miseria, alla ricerca di una felicità impossibile e, purtroppo, illusoria.

Al Club dei lettori solitari diamo il benvenuto ad Alessandro Raschellà e al suo terzo romanzo intitolato Burundanga.

Burundanga

Un romanzo che, sotto la patina post apocalittica e fantastica, traccia un quadro grottesco e pessimista della società in cui viviamo. Burundanga ripercorre cinque epoche vissute e raccontate da tre generazioni appartenenti alla stessa famiglia, narrando un viaggio indietro nel tempo che porta lentamente all’angosciante verità sulla diffusione della schizofrenia che ha sconvolto l’Europa.

Un’umanità ridotta ad una massa di zombi ambulanti, schiava della tecnologia e di una sostanza psicotropa che annulla, distorcendole, le facoltà intellettive; identità slabbrate e prive di orizzonti, vite alla deriva e rapporti interpersonali che si riducono all’indifferenza e alla più cupa apatia; sentimenti messi al bando a favore di interrelazioni rette dalla più completa bulimia psichica e morale.

L’Autore

Alessandro Raschellà è cresciuto a Mammola, paesino di circa tremila abitanti della provincia di Reggio Calabria. Ha vissuto per un anno a Padova durante il suo primo anno universitario per poi trasferirsi a Reggio Calabria per terminare i suoi studi. Si è laureato in ingegneria delle telecomunicazioni con il massimo dei voti e si è poi stabilito per qualche anno a Barcellona dove ha svolto un dottorato di ricerca all’università politecnica della Catalogna in comunicazioni wireless. Vive attualmente tra Barcellona e Liverpool dove svolge l’attività di ricercatore senior all’università John Moores.

Ma la sua più grande passione è stata da sempre la letteratura. Le sue letture preferite variano tra i classici, il realismo sporco e il pulp. Tra i suoi autori preferiti troviamo Charles Bukowski, Douglas Coupland, Chuck Palahniuk, Jose Saramago, Luigi Pirandello, Tiziano Sclavi, Paul Auster, Philip Roth, Haruki Murakami e Fiódor Dostoyevski. Ha pubblicato Mia Nonna Fuma, Libro Aperto International Publishing (2012), StreetLib (2016), e vincitore del concorso “Parole da scrivere” indetto dall’Associazione culturale Libro Aperto; Brother, Libro Aperto International Publishing (2014), e attualmente libero da vincoli contrattuali e in cerca di un nuovo editore; Burundanga, Bibliotheka Edizioni (2017).

È anche appassionato di rock alternativo e ogni suo libro ha la propria colonna sonora. Quella di Burundanga si può ascoltare qui: https://www.youtube.com/playlist?list=PLb9OSWX8x_RMTAFB2TvKcND9RzhmO4ol4

Ha un blog https://alessandroraschella.com/ che aggiorna periodicamente parlando delle sue letture e dei suoi scritti.

La casa editrice

Bibliotheka Edizioni è una casa editrice con sede a Roma che pubblica anche scrittori esordienti e distribuisce i propri libri in oltre 1000 librerie italiane.

—————————————————————————————————————————

LA SCHEDA

Come si intitola? Burundanga
Chi lo ha scritto?
Alessandro Raschellà
Con quale editore?
Bibliotheka Edizioni (2017)
Quante pagine ha? 
344
Quanto costa? 
Libro €15, eBook € 5,99
Dove lo compro? Su questa pagina si trovano tutti i link d’acquisto del libro, dell’eBook e la lista delle librerie dove si può ordinare: https://alessandroraschella.com/burundanga/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *