Un’indagine per taglie forti

A Palazzo della Polena in Vico dell’amor perfetto, nel cuore del centro storico di Genova, un efferato omicidio ha sconvolto le vite degli inquilini.

Al piano terra, nei locali di quella che era una volta la portineria, in Vico dell’amor perfetto si trova la Boutique Tutta Curve, il negozio di abbigliamento per taglie forti di Patti, Clara e Rosanna, tre amiche “diversamente rotonde”.

Vico dell’amor perfetto

Tutti giorni le tre negozianti osservano il viavai degli abitanti del palazzo e, con il passare dei mesi, hanno imparato a conoscere anche i pazienti che frequentano regolarmente lo studio del dottor Sibari: in particolare la Sfinge e lo Gnomo, due personaggi che saltano agli occhi per il loro aspetto bizzarro e malsano.

Proprio il dottore, una mattina, viene trovato morto nel suo appartamento: a scoprire il cadavere è Pinuccia, la donna delle pulizie nonché governante della facoltosa Signora Bacigalupo, anziana proprietaria di vari alloggi del palazzo.

Le tre amiche, pettegole e curiose, incoraggiate anche dalla flemma dell’ispettore capo Belinazzi (un nome che è una garanzia per chi mastica ligure), decidono di condurre le loro indagini portando alla luce i segreti delle vite degli altri condomini e trasformandoli così tutti in potenziali responsabili.

I protagonisti

Oltre alla rinsecchita padrona di casa con la sua inetta governante, a Palazzo della Polena vive la famiglia Ruocco: un padre rude che di mestiere fa il macellaio e una madre, Lori, aspirante truccatrice, parrucchiera e qualsiasi altra cosa nel mondo dello spettacolo. Una coppia talmente mal assortita da generare inevitabilmente una figlia problematica, Katia, che sparisce dalla scena proprio contestualmente all’omicidio.

Frequenta il palazzo anche la dottoressa Ghirardeschi, ex moglie delle vittima: stilosa e affascinante psicoterapeuta di successo che, nonostante la separazione, continua a collaborare con il dottor Sibari prendendo a cuore il caso della Sfinge.

Infine vivono nell’attico i coniugi Riva Bianchi, coppia di architetti alle prese con le interminabili ristrutturazioni dell’alloggio e, soprattutto, con i ripetuti e misteriosi incidenti domestici che li vedono protagonisti.

Perché leggere Vico dell’amor perfetto

Gli intrecci che si sviluppano all’interno di un condominio sono sempre interessanti perché chiunque vorrebbe sapere cosa succede dietro alle porte chiuse dei vicini di casa: in quegli alloggi si compiono dei tradimenti? Perché in casa dei Riva Bianchi si verificano continuamente degli episodi che minano la loro incolumità? E perché Katia ha deciso di dare una svolta alla sua vita proprio adesso?

A dare una risposta a queste domanda sarà Clara che, con le sue ricerche portate avanti con tenacia, riuscirà a smascherare il responsabile del delitto e, con una punta di orgoglio, anche l’adeguatezza del nome che, forse inconsapevolmente, l’ispettore capo porta con sé. Vico dell’amor perfetto è un’indagine mai scontata che si porta dietro la colpevolezza di tutti i protagonisti fino alle ultime pagine del racconto.

L’autrice

Adelaide Barigozzi, giornalista, lavora per Cosmopolitan e ha scritto per diversi giornali e periodici tra cui Corriere Mercantile, Bella, Corriere della Sera, Grazia, Marie Claire ed Elle. Cresciuta a Genova, ha abitato per alcuni anni in Brasile. Da tempo vive a Milano.

—————————————————————————————————————————

LA SCHEDA

Come si intitola? Vico dell’amor perfetto
Chi lo ha scritto? Adelaide Barigozzi
Con quale editore?  Fratelli Frilli Editori (2017)
Quante pagine ha? 256
Quanto costa? 12,90 euro 
Questo libro è adatto per: qualsiasi momento essendo una lettura veloce, leggera e appassionante.

Vuoi comprare il libro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *