Brucia, di Salvatore Improta

[slide-anything id=’5997′]Brucia

Nella sezione primavera oggi fa il suo ingresso Salvatore Improta, autore del romanzo “Brucia” pubblicato dalla nuova casa editrice online Geeko Editor, di cui avevamo già parlato tempo fa per la sua campagna di crowdfunding che, poi andata a buon fine, ne ha permesso la nascita.

Brucia

Gioia, scrittrice irrequieta e anticonformista, non si separa mai dalla sua Moleskine: la sfodera in qualsiasi momento per fissare su carta tutti gli spunti che il mondo le offre per costruire le sue storie. Le persone che la circondano stimolano la sua fantasia aiutandola a dare vita ai suoi personaggi ed è proprio così, mentre pensa a Pier, il protagonista del suo racconto, che incrocia lo sguardo di un misterioso ragazzo dagli occhi profondi. È Andrea a offrirle lì, seduto al tavolino di un bar, i tratti necessari a dare vita al personaggio di Pier.

Gioia non sa che anche Andrea scrive e, in quello stesso momento, sta cercando di mettere a fuoco il personaggio di Roberta. Le prime pagine di “Brucia” sono dedicate a questo intreccio di storie: le vite di Gioia e Roberta si confondono insieme a quelle di Andrea e Pier, tra Bologna, Ferrara e Napoli, fino a quando il destino stesso dei due scrittori li farà incontrare. Questo incontro fra Gioia e Andrea, però, li sorprenderà per la precisione della coincidenza che lega le loro storie, e allo stesso tempo sconvolgerà le loro esistenze perché la sorte, nel frattempo, ha riservato una terribile sorpresa alle loro vite.

Salvatore Improta ha una scrittura fluida e piacevole e la storia di Gioia e Andrea non è mai banale. La scelta della metanarrazione però può diventare un’arma a doppio taglio: il racconto nel racconto, infatti, se non viene ben definito diventa confuso ed è proprio quello che succede con Brucia. Spesso si fatica a tenere il filo della storia e diventa difficile capire se a parlare è Gioia oppure Roberta, Andrea o Pier. Scelta voluta, forse? Probabilmente sì. Ma decidiamo comunque di promuovere un autore esordiente che sa scrivere bene e che, certamente, in futuro saprà fare buon uso delle critiche.

L’autore

Salvatore Improta, meglio conosciuto on line con il nickname Inverosimilmente è nato a Napoli nel 1979, vive a Bologna dal 2001 e lavora a Rimini dal 2015 come responsabile di Sistemi di Gestione. Accanito lettore, figlio di un litografo, ha fra i suoi autori preferiti Saviano, Auster, Fante, Ammaniti, Brizzi. Brucia è il suo secondo romanzo.

La casa editrice

Geeko Editor è una casa editrice online nata nell’autunno del 2017 grazie alla campagna di crowdfunding lanciata su Eppela, ma soprattutto grazie agli sforzi e alla professionalità dei suoi fondatori: Alba Grazioli, Lidia Verdone e Fabio Antinucci. Geeko Editor ha l’ambizione di riscrivere le regole dell’editoria: il suo processo di selezione delle opere si basa infatti su due step, uno tradizionale, nel quale lo staff valuta attentamente la conformità dell’opera presentata dall’autore secondo standard minimi di qualità (leggibilità del testo, consistenza della trama) e di conformità morale (assenza di contenuti discriminatori verso gruppi etnici o religiosi, orientamenti sessuali, e così via), e un secondo, innovativo, durante il quale sono i membri della community a leggere il testo, valutarlo, confrontarsi su di esso, decretandone la dignità di pubblicazione o dando all’autore consigli per migliorarlo.

—————————————————————————————————————————

LA SCHEDA

Come si intitola? Brucia
Chi lo ha scritto? 
Salvatore Improta
Con quale editore? 
Geeko Editor (2017)
Quante pagine ha? 
372
Quanto costa? 
eBook € 5,00 
Dove lo compro? per esempio qui 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *