Peter Cameron Gli inconvenienti della vita

Gli inconvenienti della vita

Cosa accomuna una coppia newyorkese e due pensionati di provincia?

Il più recente libro di Peter Cameron raccoglie due racconti con ambientazioni e personaggi diversi, ma un filo conduttore comune: un trauma che costringe a dividere le vita tra un “prima” e un “dopo”

Gli inconvenienti della vita è uscito per Adelphi a novembre 2018

A come Angosciante

Sia la vita di Theo sia quella di Robert e sua moglie sono attanagliate da un senso di angoscia.

Theo è disoccupato, vive con il compagno Stefano a New York portandosi dietro il peso di un brutto incidente che gli impedisce di trovare la giusta concentrazione e lo trasforma nel tipico scrittore in piena crisi creativa. Ha bisogno di tornare dal suo analista, la sua amica Natasha e Stefano ne sono convinti e gli tendono un’imboscata. Andrà a buon fine?

Robert e sua moglie sono, invece, una coppia ormai pensionata che vive in una cittadina di provincia, in una casa troppo grande: uno spazio che è “troppo” soprattutto dopo la perdita della figlia e dell’adorata nipote, un vuoto che si fa sentire ogni giorno. Robert si rifugia spesso in cantina a lavorare il cuoio, la moglie trascorre le giornate con il tormento di dover trovare una spiegazione e una soluzione alla loro crisi.

In entrambi i racconti c’è l’ombra della tragedia a cui tutti pensano, lettore compreso, come inevitabile epilogo.

B come lato B

Nelle due storie, seppur molto diverse, i personaggi vivono il lato B della loro vita, un “dopo” rispetto a una vita precedente alla quale il trauma ha messo un punto e a capo.

Un uomo, Theo, che sembra trovarsi a un bivio tra l’essere solo uno scrittore in crisi o essere ormai “ex”; una coppia, quella dei due coniugi, che avrebbe dovuto vivere il lato B con la melodia di una voce di bambina e non con il pesante silenzio che rimbomba fra le mura di casa.

C come Chiarimento

È quello che i protagonisti pretendono e, ahimè, non ottengono: eppure anche la mancanza di quel chiarimento ha una sua conclusione che solo lo stile di Cameron sa rappresentare, con situazioni ed emozioni dettagliate dalle quali è difficile liberarsi.


LA SCHEDA

Peter Cameron Gli inconvenienti della vita

Come si intitola? Gli inconvenienti della vita
Chi lo ha scritto? Peter Cameron
Traduzione di Giuseppina Oneto
Con quale editore? Adelphi (2018)
Quante pagine ha? 122
Quanto costa? 16 euro
Qual è il personaggio di questo libro che entra nel Club? Robert, con i suoi silenzi, le sue lacrime commoventi cariche di rassegnazione
Questo libro è adatto per: chi ha voglia di due storie, prima una poi l’altra, magari da leggere anche a distanza di tempo. Due storie così diverse, ma che sprigionano le stesse sensazioni di un qualcosa che si è rotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *