Audiolibri puntata n. 3

Il mio kit di sopravvivenza per l’estate: tre mesi di ascolti su Storytel

Un regalo inaspettato, ma soprattutto di estrema utilità per chi in estate non riesce a mantenere i soliti ritmi di lettura

Ma anche la soluzione per l’estate al mare dei genitori di bimbi piccoli

Un pomeriggio afoso, così all’improvviso, mi è stato recapitato un pacco che non aspettavo, l’euforia si è manifestata immediatamente nello scoprire il mittente: Storytel.

All’interno un paio di cuffiette auricolari, una fetta d’anguria gonfiabile, un bicchiere, un succo di frutta al mango, un mini ventilatore e altri simpatici gadget. Ma, SOPRATTUTTO, una gift-card equivalente a tre mesi di abbonamento a Storytel, l’applicazione tramite la quale è possibile scaricare e ascoltare un’infinità di audiolibri.

Un regalo personalizzato non solo perché all’interno c’era anche un palloncino a forma di S, l’iniziale del mio nome, ma anche per il cartoncino con una playlist suggerita in base ai miei gusti. E, inutile dirlo, azzeccatissima.

Così come lo è altrettanto regalare l’ascolto di audiolibri a chi patisce il caldo come me e in estate non riesce neanche a sfogliare le pagine di un libro. Ma anche a chi, sempre come me, avendo bambini piccoli non può rilassarsi al mare e ricorda con malinconia le ore in gioventù trascorse sdraiata al sole con un libro nuovo fra le mani ogni due o tre giorni. Bei tempi.

Ecco perché questa terza puntata dedicata agli audiolibri è un inno alla gloria di questo nuovo strumento di “lettura”, necessario agli avidi di storie che soffrono quando non hanno la possibilità di buttarsi nei mondi paralleli che si nascondono nelle pagine dei libri.

Ne ho già approfittato e concluso da poco l’ascolto di Addio fantasmi di Nadia Terranova, pubblicato da Einaudi e arrivato tra i cinque finalisti al Premio Strega 2019. Mi avevano già consigliato in molti la lettura di questo romanzo e sono felice di averlo ascoltato con la voce M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A di Elena Radonicich: un suono rilassante che accompagna nell’intimo di una storia che, lentamente, riporta in superficie le emozioni profonde legate alla scomparsa di un padre.

Oltre ad Addio fantasmi nella playlist suggerita dal team di Storytel ho trovato:

Se ancora siete scettici sugli audiolibri (davvero lo siete ancora?) e il caldo insopportabile di quest’estate vi impedisce di leggere questo è il momento giusto per approcciarsi all’ascolto e Storytel offre un periodo di prova gratuito di trenta giorni. Vale la pena provare.


A parte il pacco regalo con il kit di sopravvivenza per l'estate, non ricevo alcun compenso da Storytel per promuovere il periodo di prova gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *