La ragazza della palude

La ragazza della palude

La ragazza della palude è il primo romanzo di Delia Owens uscito questa primavera per Solferino Libri

Una storia di abbandono e un delitto che scuotono l’indifferenza di un piccolo villaggio di pescatori

La ragazza della palude è Kya che, fin dall’età di sei anni, si aggira da sola fra i canali, a piedi nudi, vivendo di espedienti e riuscendo, con intelligenza sorprendente, a trovare il modo di recuperare qualche spicciolo necessario alla sopravvivenza.

Nel villaggio di Barkley Cove tutti sanno della sua presenza: i servizi sociali provano ad avvicinarla per occuparsi di lei, ma basta un solo giorno di scuola per spaventarla e riportarla nel suo elemento naturale che non è, di certo, la società in cui vivono i suoi coetanei. O, meglio, a spaventarla sono i pregiudizi e il disprezzo delle persone che non si fermano neanche di fronte a una bambina abbandonata.

Eppure Kya cresce, si integra in quel mondo fatto di acqua, piante, insetti diventando parte stessa della palude senza che questo le impedisca di trasformarsi in un’affascinante giovane donna, dotata di una bellezza selvaggia e di una sensualità fuori dal comune. Intorno a lei vengono costruite leggende che mettono in discussione la sua vera esistenza, visto che Kya sa benissimo come non farsi trovare da chi vuole evitare, ma sa anche come farsi trovare, invece, da chi ha saputo avvicinarsi al suo cuore.

Una giorno nell’acquitrino viene ritrovato il corpo senza vita di Chase Andrews, giovane audace e noto in città per i suoi successi, ma anche per le sue scorribande con le donne. Non ci sono indizi che portino a una risoluzione del caso, ma le indagini si avviano subito verso l’omicidio e i pregiudizi della gente si trasformano presto in sospetti che portano a individuare in Kya la responsabile della morte.

In un alternarsi di passato e presente La ragazza della palude ricostruisce la vita di Kya, partendo dalle difficoltà di una famiglia numerosa che, giorno dopo giorno, si sfalda riducendosi alla sola presenza di una bambina traumatizzata dall’abbandono, ma che ha saputo trovare la forza in se stessa e nell’unico mondo che le ha donato affetto, la natura. Fino ad arrivare ai giorni del processo, alle testimonianze nebulose dell’accusa e alla sofferenza di quella donna costretta a rimanere rinchiusa in cella.

Mi aspettavo un giallo tipicamente estivo, leggero e forse scontato, invece ho trovato una storia che, nella prima parte, commuove scavando a fondo nel personaggio di Kya tirando fuori le sue emozioni e quel dolore che sorge all’immagine della madre che si allontana nel vialetto di casa. Commozione che lascia spazio, poi nella seconda parte, alla vicenda giudiziaria dove emergono le ingiustizie sociali, i pregiudizi che si propagano trasformando piccoli sospetti in prove inconfutabili e al riscatto della ragazza della palude. E poi un finale che, quasi silenzioso, fa invece il botto.

Il primo romanzo di Delia Owens diventerà presto un film: lo aspettiamo con piacere.


La ragazza della palude

Come si intitola?
La ragazza della palude
Chi lo ha scritto? Delia Owens
Con quale editore? Solferino Libri (marzo 2019)
Quante pagine ha? 416
Quanto costa? 18,00 euro il cartaceo, 3.49 l’ebook
Qual è il personaggio di questo libro che entra nel Club? Kya
Questo libro è adatto per: un giallo che non è solo indagini e misteri, ma che racconta in profondità la sua protagonista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *