Jalna

Benvenuti a Jalna!

È uscito il 4 luglio scorso per Fazi Editore il primo capitolo della saga familiare che rese celebre l’autrice canadese Mazo de la Roche

Ambientata in Canada negli anni Venti, la storia della famiglia Whiteoak ci terrà compagnia a lungo perché Jalna è solo il primo di sedici romanzi

Jalna e Mazo de La Roche

Diciamolo con sincerità: noi amanti della saga dei Cazalet, dopo la pubblicazione dell’ultimo volume Tutto cambia nel 2017, avevamo bisogno di ritrovare una nuova famiglia in cui perderci. In nostro aiuto è arrivata l’uscita di Jalna (sempre con Fazi Editore, lo scorso luglio) che ci terrà a bada per parecchio tempo visto che pare si tratti di sedici volumi.

Autrice dei romanzi è Mazo de La Roche (1879-1961), icona della letteratura canadese, che fu talmente travolta dal successo di Jalna da detestare la popolarità raggiunta, decidendo di ritirarsi sempre più nella sua riservatezza.

Dall’India all’Ontario

Jalna è il nome della grande tenuta della famiglia Whiteoak di cui il capitano Philip e sua moglie Adeline Court sono i capostipiti: incontratisi in India a metà dell’Ottocento, dopo il matrimonio e la nascita della primogenita Augusta, decisero di trasferirsi in Canada dove nacquero poi Nicholas, Ernest e Philip.

Proprio l’ultimogenito, ormai deceduto ai tempi in cui inizia il racconto di Jalna, è colui che ha generato i protagonisti di questo primo capitolo della saga, ambientato nel 1925 quando la vecchia nonna Adeline si appresta a festeggiare il suo centesimo compleanno. Con lei, oltre agli unici due figli maschi ancora in vita, una schiera di nipoti: Meg e Renny (nati dalle prime nozze di Philip), Eden, Piers, Finch e Wakefield nati dalla seconda moglie dal cui cognome ha preso nome il piccolo di casa.

Tutto ruota intorno alla capricciosa nonna Adeline

Wakefield ha solo nove anni, ma tiene testa a tutta la famiglia le cui redini sono affidate a Renny, affascinante scapolo dall’aspetto tanto freddo quanto è caldo invece il suo cuore, e ai capricci dell’anziana nonna. A rendere vivace la vita a Jalna sono le vite dei giovani: il dolce Finch, fragile e insicuro, il rude e impulsivo Piers, il romantico Eden. Ma, nello scorrere delle vicende familiari, non dovrete sottovalutare neanche il passato dell’ancora “signorina” Meg e dei due vecchi zii: Ernest, anche lui signorino, e Nicholas, scaricato ormai da anni dalla moglie Millicent.

Insomma, gli ingredienti per rendere interessante la storia della famiglia Whiteoak ci sono tutti e, se avrete l’impressione di non riuscire a memorizzare tutti i protagonisti, Mazo de La Roche vi renderà la lettura molto facile poiché, nelle prime cinquanta pagine del libro, avrete una chiara spiegazione di come Philip e Adeline si sono incontrati e come sono arrivati negli anni tutti i loro eredi.

L’arrivo delle nuore sconvolge i legami dei fratelli Whiteoak

A quel punto avrete ben chiaro chi sono gli abitanti di Jalna e sarete, quindi, pronti per l’arrivo delle due giovani nuore che metteranno in subbuglio l’ordine e, soprattutto, i sentimenti di tutti: prima Pheasant, conosciuta fin dalla nascita per essere la figlia illegittima del burrascoso vicino di casa Maurice; poi Alayne, l’americana indipendente che arriva da New York e si ritroverà a dir poco spaesata in quella grande famiglia.

Non vi accorgerete di arrivare all’ultima pagina se non quando vi ritroverete a chiedervi: quando esce il secondo volume?


LA SCHEDA

Jalna

Come si intitola? Jalna
Chi lo ha scritto? Mazo de La Roche
Traduzione di Sabina Terziani
Con quale editore? Fazi Editore, 2019
Quante pagine ha? 382
Quanto costa? 9,99 l’ebook, 18 il cartaceo
Qual è il personaggio di questo libro che entra nel Club? nonna Adeline
Questo libro è adatto per: gli amanti delle saghe familiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *