Prima regola: non innamorarsi

Prima regola: non innamorarsi

Felicia Kingsley ha osato e ha scritto un romance che è anche tanto mistery

Una certezza dei suoi libri: ci si diverte sempre

Il 1 giugno, per Newton Compton, è uscito il nuovo romanzo di Felicia Kingsley che, anche questa volta, è riuscita a farmi divertire ma, soprattutto, a stupirmi.

Ebbene sì perché Prima regola: non innamorarsi non è solo un romance ma, come dice l’autrice stessa, un mistery romance o un romance mistery. Insomma, è una storia romantica arricchita da una trama parallela di mistero, indagini, furti e addirittura un paio di omicidi. Felicia ha davvero avuto il coraggio di rischiare.

Il libro in tre parole che iniziano per A, B e C.

A come Avventura (e non solo)

Perché la storia di Silvye e Nick non è solo una storia d’amore, ma è prima di tutto un’avventura. Entrambi sono due ladri di professione e, dopo un incontro casuale che fa nascere una pura antipatia tra di loro, scoprono a sorpresa di essere stati ingaggiati insieme per portare a termine un colpo milionario.

L’incarico li porterà prima in viaggio su un treno in partenza da Parigi sul quale si terrà un’esclusiva asta, passaggio fondamentale per andare alla ricerca del bottino; poi a Venezia, tra luoghi romantici e, soprattutto, fughe a piedi tra le calli e inseguimenti in motoscafo; infine a Vienna per il colpo finale che sa tanto di citazione a La Casa de Papel.

E sullo sfondo la regista di tutto: mamma Amélie alla quale Silvye non riesce mai a dire di no.

B come Battibecchi

Mi rendo conto che il contesto sia alquanto inadatto, ma sappi che posso mandarti a fanculo in dodici lingue diverse,
di cui due morte.

I battibecchi continui tra la rossa infuocata Silvye e il saputello “ho sempre ragione io” Nick. Ovviamente, come in ogni romance che si rispetti, sappiamo già da subito che i dialoghi tra queste lingue affilate nascondono in realtà una forte attrazione che si sfogherà inevitabilmente fra le lenzuola.

C come Casanova

Che è poi il filo conduttore della parte mistery di Prima regola: non innamorarsi. Il diario di Giacomo Casanova, la storia e i misteri che ruotano intorno al personaggio storico sono il motivo per cui Silvye e Nick sono costretti a lavorare insieme pur non sopportandosi. Ma riusciranno davvero a rispettare la regola numero uno che un ladro deve tenere sempre a mente?


LA SCHEDA

Come si intitola? Prima regola: non innamorarsi
Chi lo ha scritto? Felicia Kingsley
Con quale editore? Newton Compton (2020)
Quante pagine ha? 412
Quanto costa? 9,90 euro il cartaceo, 5,99 euro l’ebook
Qual è il personaggio di questo libro che entra nel Club?
Amélie
Questo libro è adatto per: divertirsi con una storia d’amore arricchita da un briciolo di mistero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *