Il mio kit di sopravvivenza per l’estate: tre mesi di ascolti su Storytel Un regalo inaspettato, ma soprattutto di estrema utilità per chi in estate non riesce a mantenere i soliti ritmi di lettura Ma anche la soluzione per l’estate al mare dei genitori di bimbi piccoli Un pomeriggio afoso, così all’improvviso, mi è stato recapitato un pacco che non aspettavo, l’euforia si è manifestata immediatamente nello scoprire il mittente: Storytel. All’interno un paio di cuffiette auricolari, una fetta d’anguria gonfiabile, un bicchiere, un succo di frutta al mango, un mini ventilatore e altri simpatici gadget. Ma, SOPRATTUTTO, una gift-card equivalente a tre mesi diContinua a leggere

cuffie audiolibri

Non ho tempo per leggere figuriamoci se riesco ad ascoltare Dicevo prima di ottimizzare il tempo “occupato” Secondo appuntamento dedicato agli audiolibri Dopo un paio di mesi in cui ho testato la mia relazione con gli audiolibri, dopo numerose discussioni fra sostenitori del leggere in qualsiasi forma e talebani del libro cartaceo, mi sento in dovere di affrontare il secondo punto di scetticismo nei confronti della lettura “ascoltata”, dopo aver riflettuto sul non avrai altra voce all’infuori della mia. Osserva il tuo tempo libero e santificalo con un libro cartaceo Su questo non mi sento di obiettare, il tempo libero è sacro e goderselo conContinua a leggere

Audiolibri

Formato cartaceo o libri in tutte le loro forme? Una sola certezza: l’importante è leggere o, in questo caso, ascoltare Vi racconto le impressioni dopo un paio di mesi di avvicinamento agli audiolibri con Storytel Il mio scetticismo nei confronti degli audiolibri è sempre stato abbastanza cospicuo: non ho tempo per leggere figuriamoci se mi metto ad ascoltare…, non riuscirò mai a concentrarmi, non avrò altra voce all’infuori della mia. Poi ho deciso di provare l’applicazione Storytel per capire meglio. Ebbene, in queste affermazioni c’è qualcosa di vero e qualcosa che, invece, è stato smentito, e vorrei proprio affrontare questi argomenti uno per volta partendo,Continua a leggere

Obiettivi 2019 - planning

Buoni propositi, speranze, sane abitudini Quel momento dell’anno in cui si respira e, con calma, si riparte Non si sfugge alla lista dei buoni propositi di inizio anno: è un appuntamento immancabile, probabilmente banale, ma necessario Innanzi tutto perché, almeno per quanto mi riguarda, il periodo natalizio (in cui ho la fortuna di non lavorare) è caratterizzato da un’attività prevalente che consiste nel togliere il freno alla mia vita: niente limitazioni nel mangiare, nessuna sveglia, qualche entrata extra nel portafoglio che mi consente, fra le tante cose, di approfittare del tempo libero per andare al cinema con il marito o al luna park con iContinua a leggere