Vie di fuga

È uscito il 3 giugno per Rizzoli il secondo romanzo di Lucrezia Sarnari Cosa fareste se da un momento all’altro tutti i mezzi di comunicazione smettessero di funzionare interrompendo tutte le vostre conversazioni e relazioni digitali? Lucrezia Sarnari è autrice del blog Ceraunavodka. nome con cui appare anche sui social, e questo è il suo secondo libro dopo Dieci cose che avevo dimenticato. Vie di fuga Giulia ha 37 anni, un marito, una casa in centro a Perugia, un lavoro da insegnante al liceo. E poi ha pure un amante, Carlo, conosciuto per caso a Roma, città che frequenta ogni fine settimana per partecipare aContinua a leggere

il nome della madre

Un uomo si ritrova a crescere un figlio da solo portandosi dietro il silenzio attorno alla fuga della madre Il secondo romanzo di Roberto Camurri è uscito il 28 maggio per NN Editore Cosa mi resta dopo aver letto Il nome della madre di Roberto Camurri? La voglia di sentirne parlare ancora e ancora e, soprattutto, la necessità di recuperare a tutti i costi la lettura del suo primo romanzo A misura d’uomo (pubblicato sempre da NN nel 2018). Il nome della madre È la storia di Ettore che un giorno, seppur con alcuni segnali di allarme fatti di silenzi e lacrime, viene abbandonato dallaContinua a leggere

Come una storia d'amore - Nadia Terranova

Sono dieci racconti in cento pagine: basta un giorno per immergersi con i ricordi e l’immaginazione tra le vie di Roma, e mai come in questo momento abbiamo bisogno di libri che ci portino in quei luoghi che chissà quando riusciremo di nuovo a visitare.Continua a leggere

Marco Franzoso - Le parole lo sanno

Semplicemente una poco convenzionale storia d’amore Le parole lo sanno di Marco Franzoso è uscito il 10 marzo per Mondadori Alberto, quando gli viene diagnosticato un male incurabile, sceglie di estraniarsi dal mondo: indossa un paio di occhiali da sole scuri e compra un bastone per non vedenti, pronto ad affrontare così da solo i giorni che gli restano, in attesa di scegliere come dare la brutta notizia ai suoi familiari. Ma quella barriera che ha eretto per difendersi dai suoi affetti conosciuti, non lo difende invece da un sentimento nuovo, quello che prende vita una mattina nel parco, seduto su una panchina, grazie all’incontroContinua a leggere